Panna cotta alla vaniglia : frivolezza.

panna cotta

Ho voglia di essere leggera e frivola.

Sarebbe fantastico non pesare le parole, ottenere tutto con un battito di ciglia, essere svampitamente leggera. Di quella leggerezza che ti lascia la testa vuota, che ti impedisce di pensare 24 ore su 24, che ti vieta di programmare ogni minuto, che.. insomma, mi avrai capita.

E invece mi ritrovo ad essere, come spesso accade, l’esatto opposto : la maga delle pianificazioni strategiche, degli incastri, colei che centellina ogni secondo. Certe volte mi sento come il coniglio di “Alice nel paese delle meraviglie” : a gridare a squarciagola che “è tardi, che sono in  ritardo! In arciritardissimo!”[cit.]

 

Ma, in ritardo per cosa?

Vivo in una costante corsa contro il tempo, cercando di afferrare tutto quello che posso, per paura che mi sfugga tra le mani, come sabbia.

Sento la necessità di essere frivola.

Comincerei questo post parlando del fantastico smalto appena acquistato o dei must autunno/inverno dettati dai guru della moda ( mi sa che quest’anno va il viola scuro, comunque..). Leggerezza, che non è intesa come stupidità, sia ben chiaro. Io immagino una persona “leggera” come la panna montata : vaporosa, inconsistente, fresca, dolce.

panna cotta vaniglia

E il dessert del pranzo di oggi, non poteva che rispecchiare questo mio desiderio.  La panna cotta alla vaniglia è un dolce al cucchiaio morbido, godurioso, fresco e leggero. Si può arricchire con un topping a piacimento ( io l’ho inondata di salsa al caramello! ) o affondare il cucchiaio per gustarla così com’è.

Di cosa avrai bisogno..

  • 1 litro di panna fresca
  • 200 g di zucchero semolato
  • 20 g di gelatina in fogli
  • 4 g di vaniglia in polvere o i semi di un baccello

Come farai..

Porta a bollore 250 g di panna con lo zucchero e la vaniglia. Ammorbidisci i fogli di gelatina in acqua fredda ( devono essere coperti dall’acqua!) per 5 minuti.

Quando i fogli sono ammorbiditi, togli la panna bollente dal fuoco e versa la gelatina nella pentola. Mescola bene, fino a scioglimento.

Aggiungi la restante panna fredda, mescola e versa nei bicchierini. 🙂

panna cotta

Fai rapprendere in frigo per almeno 3 ore. Servi con il topping che preferisci 🙂

2 risposte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Mentecontorta
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: