I tartufi di pandoro sono una facile e golosa idea, ottima per riciclare tutto il pandoro avanzato durante le feste natalizie.

Adesso si comincia a mettere via tutte le decorazioni, partendo dall’albero di Natale. Adoro fare l’albero ma quando si tratta di smontarlo scappo via fingendo improrogabili impegni.

Se dipendesse da me, avremmo l’albero di Natale in casa 12 mesi all’anno, meno male che c’è quel sant’uomo di Giustino che si prende la briga di conservare tutte le decorazioni per l’anno prossimo.

Quindi, oltre a mettere via tutti gli addobbi, ci tocca anche smaltire panettoni e pandori.

Questa ricetta ti stupirà, dimostrandoti che il pandoro non va servito solo a fette ma si può riutilizzare per ottenere dei dolcetti ottimi per accompagnare una tazza di caffè o un tè nero agli agrumi.

Pandoro di Verona dall'alto

Tartufi di pandoro

È una ricetta adatta da preparare con i bimbi perché non prevede l’utilizzo del forno 😉

I tartufi di pandoro si realizzano facilmente e in modo veloce.

Palline di tartufo di pandoro senza copertura

il pandoro che viene sbriciolato

Preparali con me! 🙂

Tartufi di pandoro

I tartufi di pandoro sono un'altra facile e golosa idea ottima per riciclare tutto il pandoro avanzato durante le feste natalizie.

Preparazione 30 minuti
Cottura 5 minuti
Tempo totale 35 minuti
Porzioni 10 persone

Ingredienti

  • 400 g pandoro
  • 50 ml rum
  • 16 g miele
  • 100 g cioccolato fondente

Per la copertura dei tartufi

  • 150 g cioccolato fondente
  • q.b. gocce di cioccolato fondente
  • q.b. granella nocciole

Istruzioni

  1. In un pentolino riscalda il rum con il miele.
  2. Taglia i 100 g di cioccolato fondente a pezzettini.
  3. Versa il rum caldo sul cioccolato a pezzettini e mescola con un cucchiaio fino a scioglimento.

  4. Fai raffreddare.
  5. Sbriciola il pandoro e unisci il cioccolato con il rum. Impasta bene con le mani e ricava delle palline grandi come una noce, disponendole su di un piatto.
  6. Taglia i 150 g di cioccolato fondente a pezzettini e scioglilo a bagnomaria o al microonde (30 secondi alla volta e mescolando tra una pausa e l'altra, accertandoti che non si bruci).
  7. Immergi la pallina di pandoro nel cioccolato fuso e adagiale su un foglio di carta da forno. 

  8. Cospargi la superficie con la granella di nocciole o le gocce di cioccolato fondente. 

  9. Quando il cioccolato è cristallizzato, disponi i tartufi su un piatto da portata.

  10. Metti in frigo per un'oretta per far rassodare e servi con una tazzina di caffè espresso o una tazza di caldo e fumante tè 🙂

Note

Puoi sostituire il rum con la stessa quantità di succo d'arancia, in modo da renderlo adatto anche ai più piccini 😉

Hai provato questa ricetta?

Mi farebbe piacere sapere cosa ne pensi! Lascia un commento qui sotto e condividi una foto su Instagram con l’hashtag #mentecontorta_bl ?

tartufi di pandoro in asciugatura