Sono passati mesi da quando ho scritto l’ultimo post sul blog. Nemmeno io pensavo di ritornarci a scrivere, ormai era lì, in un angolo del web a prendere virtualmente polvere.

Capita, a volte, che non tutti i lettori ti vadano a genio. In queste pagine ho sempre messo molto di me stessa e della mia vita quotidiana e il pensiero che determinate persone lo leggessero aveva cominciato ad infastidirmi. Ho sentito quindi l’esigenza di prendere le distanze, di mettere un muro tra me e loro e cercare di capire come superare la sensazione di “invadenza” che mi annodava lo stomaco ogni volta che provavo a scrivere qualcosa.

Ci ho messo un po’, ho metabolizzato e ho capito che, se gli altri preferiscono attingere ad informazioni sulla mia vita tramite il blog, invece di fare una telefonata, mandare un messaggino, essere in pratica persone amorevoli  realmente interessate a me e non alla ricerca di informazioni sulle quali ricamare e spettegolare, non posso farci nulla.  🙂

La spinta a ritornare a scrivere (perchè non ho smesso mica di cucinare in questi mesi, eh!) me l’ha data Dalani, con una nuova richiesta di collaborazione. Una ricetta che potesse sposarsi  con il loro speciale su  San Valentino ?

tartufi_interi

Ci ho pensato parecchio e l’unica cosa certa che avevo è che ci doveva essere del cioccolato. Era fondamentale! Un San Valentino senza cioccolato è impensabile.

Immagina: il tuo lui si presenta con una scatola ben incartata, cuoricini rossi che si sprecano sulla carta, un nastro, dello stesso rosso dei cuori che termina con un gonfio fiocco. Togli la carta, senti già le papille gustative fremere all’idea di quel cioccolatino che si scioglierà da lì a poco sulla lingua. Sei lì, pronta ad esclamare un “Ma non dovevi!” mentre pensi che doveva eccome, e ti trovi una scatola di gelèe alla frutta.

No, senza cioccolato non se ne parla.

l’idea era creare qualcosa di piccolo ma gustoso, veloce e pratico da preparare. Perchè non provare allora a fare dei tartufi di cioccolato, magari avvolti, invece che dal solito cacao, da una croccante granella?

Adoro questa ricetta perchè in pochissimo tempo ti permette di avere un dessert godurioso che ha una sola pecca: un tartufo tira l’altro!

Maschio italico poco pratico ai fornelli, mi rivolgo proprio a te! Con questa ricetta potrai stupire la tua dolce metà con facilità 😉

Cosa ti servirà…

  • 100g di cioccolato al latte
  • 150g di cioccolato fondente
  • 150g di panna fresca
  • la buccia grattugiata di mezza arancia
  • granella di pistacchio e nocciola

Come farai…

Porta a bollore la panna con la buccia di arancia grattugiata. Togli il pentolino dalla fiamma e versaci il cioccolato a latte e il fondente precedentemente tritati.

Mescola con cura e fai raffreddare a temperatura ambiente per un’oretta.

Poni il composto in frigo per un’altra ora.

Trascorso il tempo, il composto ti apparirà abbastanza consistente. Frulla con un frullino per 5 minuti, in modo da schiarirlo e amalgamare bene il tutto.

Prendi un po’ di impasto e fai delle palline con i palmi delle mani, tipo polpette. Passale nella granella e mettile in una teglia in frigo a rassodare.

Togli dal frigo 15 minuti prima di consumarli.

Tartufi

Tanto Amore a tutti! 😉