Parenti prossimi della cicerchiata marchigiana, abruzzese, molisana ed umbra, lontani cugini della pignoccata siciliana, dei purcedduzzi salentini, della cicerata calabra e di quella lucana, e dei sannacchiudere tarantini, gli struffoli napoletani non possono mancare tra i dolci natalizi da preparare in questo periodo.

Chi non li conosce alzi la mano!  Gli struffoli sono delle palline di una pasta ottenuta mescolando farina, uova, zucchero, liquore all’anice, zeste di agrumi e poi fritte. Ma non è finita qui, gli struffoli sono conditi con miele caldo, zuccherini e arancia, cedro e zucca canditi.

Un peccato di gola che vale la pena fare, puoi rinunciare all’insalata di rinforzo o al pezzullo di baccalà, ma non agli struffoli.

Gli struffoli sono morbidi, si sciolgono in bocca, restano gustosi e fragranti anche dopo vari giorni anzi, più i giorni passano e più diventano deliziosi.

Cosa fare e cosa non fare durante la preparazione degli struffoli

  • Usa una farina debole, quella per torte andrà benissimo;
  • Fai riposare l’impasto almeno 1 ora prima di ottenere le palline da friggere;
  • Elimina la farina in eccesso: l’eccesso di farina provoca la schiuma e fa bruciare più in fretta l’olio;
  • Usa olio di semi di arachidi o di girasole: porta l’olio a 180°C e friggi;
  • Scola bene gli struffoli dopo la frittura, usando una schiumarola e poggiandoli su carta assorbente o scottex da cucina;
  • Puoi friggere gli struffoli e poi conservarli freddi in un sacchetto per congelare, in un luogo fresco e asciutto e passarli nel miele successivamente;
  • Puoi aggiungere un pizzico di lievito all’impasto per ottenere struffoli più morbidi;
  • Usa il miele d’acacia o millefiori, non altre varietà.

Struffoli napoletani

I tuoi struffoli sono piccoli e duri come pietre? Hai sempre sognato di preparare gli struffoli napoletani come in pasticceria?Scopri con me come preparare gli struffoli perfetti!

Preparazione 40 minuti
Cottura 10 minuti
Tempo totale 50 minuti
Porzioni 10 persone

Ingredienti

  • 450 g farina 00
  • 1 limone buccia grattugiata
  • 1 arancia buccia grattugiata
  • 1 cucchiaino lievito per dolci
  • 80 g burro fuso freddo
  • 80 g zucchero semolato
  • 1 cucchiaio limoncello liquore
  • 3 uova intere

Per friggere

  • 500 ml olio di semi di arachidi

Per condire

  • 250 ml miele millefiori
  • 3 cucchiai diavoletti (confetti colorati)
  • 1 cucchiaio anicini (confetti argentati)
  • 10 ciliegie candite
  • 4 cucchiai canditi misti cedro, arancia e zucca

Istruzioni

  1. Fondi il burro e lascialo raffreddare. 

    In una ciotola mescola la farina con il lievito e le bucce di arancia e limone grattugiate.

  2. In  un'altra ciotola mescola il burro, lo zucchero ed il liquore limoncello.

    Aggiungi i liquidi (burro, liquore e zucchero) nella farina e mescola in modo uniforme, in maniera da ottenere una sabbiatura.

  3. Aggiungi le uova ed impasta fino ad ottenere un panetto liscio ed omogeneo.

    Fai riposare l'impasto in frigo per 30 minuti avvolto nella pellicola alimentare.

  4. Trascorsi i 30 minuti, fai dei cilindretti con l'impasto e taglia con un coltello dei piccoli pezzetti di impasto (circa mezzo centimetro)  perché il lievito li farà crescere molto.

  5. Riscalda l'olio di semi d'arachidi e friggi gli struffoli fino a doratura.

    Scolali con una schiumarola e poggiali sulla carta assorbente o scottex.

  6. Metti il miele in una padella larga e scaldalo leggermente, in modo che diventi fluido.

    Versa gli struffoli nel miele e mescola. Aggiungi i confettini colorati e i canditi e mescola. Se usi i pezzi grandi di canditi, tagliali a pezzettini.

  7. Disponi gli struffoli in un piatto da portata e decora con i confetti argentati e le ciliegie candite.

Note

Gli struffoli si conservano anche per una settimana: più passano i giorni e più diventano buoni!

HAI PROVATO QUESTA RICETTA?

Mi farebbe piacere sapere cosa ne pensi! Lascia un commento qui sotto e condividi una foto su Instagram con l’hashtag #mentecontorta_bl