Da napoletana, credevo che il gran caldo milanese fosse una mera leggenda.Non mi sono mai sbagliata così tanto in vita mia! E’ un caldo soffocante, appiccicoso. Sembra che ti inseriscano in un sacchetto per il sottovuoto e aspirino tutta l’aria. Sei sigillato! Stop! No air! Ho reso l’idea?!

Oltre al clima da pianeta inospitale, posso finalmente dire di aver trovato un lavoro!Uno di quelli seri, eh!  Aiuto cuoco e pasticcere in un bistrot di nuova apertura a Milano. Sono davvero contenta! Mi piace l’ambiente, l’aria che si respira ( soprattutto la condizionata! :P) , lo stile, l’approccio al cliente, la cura dei dettagli. E così, eccomi per la prima volta ad occuparmi della pasticceria. E’ un’esperienza unica, davvero emozionante. Tra i dolci proposti nella carta dei dessert c’è il tiramisù. Un classico ma “non si batte il classico” , come dice Statham nei “Mercenari 2”  😀

tiramisu

Il bistrot è frequentato da molti turisti e , stranamente, il tiramisù è uno dei dolci italiani più conosciuti e amati al mondo! Quindi perchè ignorare questo dato, preparando altro? 🙂 Il tiramisù è il dessert italiano al cucchiaio più conosciuto al mondo. La sua celebrità gli è stata conferita  dalle note aromatiche e sensuali  del caffè e del cacao e, ovviamente,  dalla indiscussa consistenza cremosa. Per la riuscita di un buon tiramisù bisogna utilizzare dell’ottimo mascarpone e uova freschissime.

Questa però è una mousse al tiramisù con un inserto di savoiardo bagnato al caffè, quindi non il classico dolce stratificato. Noi lo serviamo  in monoporzioni, cosparso di cacao amaro e decorato con un chicco di caffè : una delizia!

Cosa ti serve..

…per la mousse tiramisù

  •  40 g di acqua
  • 150 g di zucchero
  • 125 g di tuorli
  • 500 g di mascarpone
  • 8 g di gelatina in fogli
  • 400 g di panna semimontata

… per assemblare

  • bicchierini monoporzione
  • savoiardi
  • una tazza di caffè lungo
  • 2 cucchiai di latte
  • cacao amaro
  • caffè per decorare

Come farai…

In un pentolino  porta a 121 °C l’acqua con lo zucchero semolato. Per questo ti servirà un termometro da cucina (puoi trovarli in negozi per la casa, tipo Kasanova). Quando la temperatura raggiunge i 115 °C inizia a montare i tuorli con un frullino ( la planetaria sarebbe l’ideale!) e appena lo sciroppo arriva a 121°C versa sui tuorli  lentamente ( occhio agli schizzi!) continuando a montare. Monta fino a raffreddamento.

Hai appena preparato la pate à bombe una delle basi della pasticceria, molto usata per la preparazione, appunto, di mousse!

Ora ammorbidisci la gelatina in acqua fredda per 10 minuti. Monta  tutta la panna tranne un cucchiaio, in modo da ottenere una consistenza morbida. Aggiungi la panna al mascarpone e mescolalo fino ad ammorbidire il formaggio. Aggiungi la pate à bombe e mescola. Strizza la gelatina e versala in un cucchiaio di panna bollente. Falla sciogliere bene e aggiungila al composto di mascarpone. Mescola bene , in modo da distribuirla bene.

Ok, adesso dobbiamo assemblare il tutto, il più velocemente possibile , prima che la gelatina gelifichi!

Per assemblare..

Aggiungi il latte al caffè.

Metti la mousse tiramisù in una sac à poche  e riempi la base del bicchierino ( circa 2 cm) con il composto. Imbevi il savoiardo nel caffè e posizionalo al centro della mousse. Ricopri con altra mousse.

Adesso  lascia riposare in frigo almeno per 4 ore.

Trascorso questo tempo, tiralo fuori dal frigo, cospargi la superficie con il cacao in polvere e decora con il chicco di caffè.

 

 

 

tiramisu