La festa della Donna si avvicina e io ho deciso di festeggiarla diversamente. Niente torta mimosa, un classico ma che mi ha leggermente stufato.

In questo periodo sono alla ricerca di novità, ho voglia di provare ricette nuove, mettermi alla prova e vedere fino a dove posso spingermi.

Per me questa festa della Donna si festeggia con una torta dedicata ad una donna, una ballerina leggiadra, bellissima: Anna Pavlova.

La Pavlova è stata creata dal pasticcere Berth Sachse, in un hotel a Perth, proprio per omaggiare la bellezza della danzatrice.

Mi sembra il dolce perfetto per festeggiare questo giorno, un omaggio alla bellezza di ognuna di noi, ma anche alla forza, alla costanza, alla determinazione, alla bravura, alla capacità di sopportazione, all’infinita sorgente di amore a cui attingiamo (che è sicuramente molto vicina a quella della pazienza), alla forza di mettere un punto e ricominciare da zero e da sole: auguri donne!

Siamo tutto questo e tanto, davvero tanto, altro.

Per tutte le violenze consumate su di lei

per tutte le umiliazioni che ha subito

per il suo corpo che avete sfruttato

per la sua intelligenza che avete calpestato

per l’ignoranza in cui l’avete lasciata

per la libertà che le avete negato

per la bocca che le avete tappato

per le ali che le avete tagliato

per tutto questo

in piedi, Signori, davanti a una Donna.

La ricetta della Pavlova è supercollaudata: è del Maestro Maurizio Santin, una garanzia 😉

La pavlova di Maurizio Santin

La pavlova è un dolce di meringa, naturalmente senza glutine, che porta con sé una storia romantica e dolcissima.

Ingredienti

La meringa francese

  • 160 g albume
  • 160 g zucchero semolato
  • 160 g zucchero a velo

La decorazione

  • 250 g panna fresca
  • q.b. frutta a piacere (io lamponi, more, fragole e mirtilli)
  • 1 bacca vaniglia

Istruzioni

La meringa francese

  1. Versa l’albume a temperatura ambiente nella ciotola della planetaria munita di frusta e inizia a montare la meringa.

  2. Versa lo zucchero semolato a pioggia mentre l'albume monta.

  3. Monta fino ad ottenere una neve ferma e lucida (ci vorranno almeno 15 minuti)

  4. A questo punto aggiungi lo zucchero a velo poco alla volta  mescolando con un cucchiaio, facendo attenzione a non smontare il composto.

  5. Fodera una teglia con carta da forno.

  6. Trasferisci la meringa in una sac à poche e taglia a due cm dalla punta.

  7. Forma un disco a spirale partendo dal centro e muovendo la sac à poche verso l'esterno.

  8. Fai due cerchi l'uno sull'altro sui bordi del disco.

  9. Inforna a 110°C per 50 minuti e poi 10 minuti a forno leggermente aperto (metti una presina nello sportello del forno, in modo che possa fuoriuscire il vapore).

  10. Sforna e fai raffreddare.

La decorazione

  1. Monta la panna fresca con la polpa della vaniglia.

  2. Aggiungi la panna al centro della meringa e cospargi con la frutta fresca (precedentemente lavata ed asciugata).

Note

Non buttare la bacca di vaniglia avanzata ma conservala nello zucchero semolato: avrai uno zucchero vanigliato naturalmente 😉

HAI PROVATO QUESTA RICETTA?

Mi farebbe piacere sapere cosa ne pensi! Lascia un commento qui sotto e condividi una foto su Instagram con l’hashtag #mentecontorta_bl