In questo mese ho avuto davvero dei ritmi serrati ! 10 o più ore passate al lavoro e in quelle poche ore libere , oltre a tentare di tenere in ordine casa ( prova miseramente fallita), dormivo. La vita è strana , non è equilibrata : passi dall’avere la completa libertà e possibilità di gestire il tuo tempo, a dover programmare lo shampoo centellinando i secondi da dedicargli!

pronti per il forno

Nelle vicinanze della metro che prendo per andare a lavoro, c’è una pasticceria enorme, dalle vetrine molto invitanti, e in una giornata particolarmente pesante, ho accettato l’invito e sono entrata. Ecco, per me entrare in una pasticceria è sempre un’emozione : adoro appiccicarmi alle vetrine e studiare tutti i dolci in esposizione. Quel giorno la mia attenzione è stata catturata da un biscotto enorme, per metà pucciato nel cioccolato, una esse di frolla.

Adoro affondare i denti in un biscotto di pasta frolla ben fatto: leggerissima croccantezza esterna, morbidezza interna, profumo di burro e vaniglia ( a volte anche limone), e se c’è il cioccolato poi.. paradiso.

E penso di aver trovato il mio biscotto preferito. La mia coccola quotidiana, il mio comfort food, il momento in cui chiedo ” Una esse di frolla al cioccolato, per favore!” con la faccia più seria che ho, cercando di non far trasparire la bambina che c’è dietro quella richiesta. Ricevendo sempre lo stesso “SSSSSi!”come risposta ( il banconista è un signore simpatico! 😀 )

immersione

C’è qualcosa di speciale nell’abitudine, nella routine di entrare in un posto e prendere sempre la stessa cosa, chiedendola sempre alla stessa persona e avendo la stessa risposta.

Oggi,però, è il mio giorno di riposo, quindi niente pasticceria.  Intollerabile! 😀

Quindi me li sono preparata da sola! La ricetta è semplicissima e non prevede tempi di riposo ( evviva!) e nel giro di 15 minuti ti ritrovi a sfornare i tuoi fantastici frollini a forma di esse.

Cosa ti servirà..

  • 180 g di burro molto morbido ( si chiama ” a pomata” per indicare la consistenza che deve avere, appunto quella della pomata!)
  • 90 g di zucchero a velo
  • 54 g di uova
  • 36 g di fecola di patate
  • 216 g di farina 00
  • sale 1 pizzico
  • 1 cucchiaino di polvere di vaniglia ( che non è la vanillina!!!!!) o i semi di un baccello
  • cioccolato fondente

Cosa dovrai fare..

Monta in una planetaria , o con le fruste il burro, lo zucchero a velo, il sale e la vaniglia, fino ad ottenere una spuma. Aggiungi le uova leggermente sbattute, un po’ alla volta, sempre montando. Aggiungi la fecola e la farina.

Trasferisci il composto ottenuto in una sac a poche munita di una punta a stella. Forma delle “esse” su una liccarda su cui avrai steso un foglio di carta da forno.

Cuoci , in forno già caldo, a 180°C per 10 minuti ( o fino a doratura). Sforna e fai raffreddare su una gratella.

Quando sono ben freddi, sciogli a bagnomaria un po’ di cioccolato fondente e puccia i biscotti  e trasferiscili su carta da forno.

Potresti spolverare il cioccolato con della granella di nocciole, pistacchi, lamelle di mandorle, granella di zucchero..

esse di ..