Oggi parto per Parigi. Te ne ho parlato tanto negli ultimi post e saprai che sono super eccitata! Il viaggio sarà lunghissimo, abbiamo scelto di viaggiare con il TGV, un treno ad alta velocità che parte da Milano ed in circa sei ore ci porterà a Parigi, fermandoci prima a Torino, poi a Lione ed infine arrivando nella città della Torre più famosa al mondo.

In questo modo avremo la possibilità di lavorare un po’ durante il viaggio, abbiamo così tante cose da organizzare tra i vari Meetup, WordCamp e progetti che partiranno da settembre in poi, che il viaggio in aereo sarebbe durato davvero troppo poco.

Prima di partire ho organizzato il calendario editoriale per questa settimana e la prossima, in modo da farti trovare una ricetta golosa per questo mercoledì di quasi estate. E cosa c’è di meglio un dolce al cucchiaio fresco e candido come la neve, per allietare queste afose sere?

Il biancomangiare è un dolce che affonda le sue radici nel medioevo, quando arricchiva i banchetti di ricchi signori. Il nome indicava generalmente un piatto molto chiaro, in netto contrasto con le carni arrostite presenti sulle tavole, di solito a base di carne bianca o di riso e spezie.

Il biancomangiare moderno, invece, è un budino preparato con latte di mandorla, acqua ai fiori d’arancio o vaniglia, zucchero e amido di mais per addensarlo. Di solito viene poi arricchito con marmellata di arance, pistacchi tritati e canditi.

La mia versione è preparata con il miele e pistacchi tritati. Questo dolce è adatto proprio a tutti perché è senza glutine e senza derivati animali.

Provalo e mi dirai! 😉

 

Biancomangiare alle mandorle, con miele e pistacchi

Il biancomangiare alle mandorle, con miele e pistacchi è un morbido dolce al cucchiaio, perfetto come fine pasto in calda sera d'estate.

Preparazione 20 minuti
Cottura 1 ora
Tempo totale 1 ora 20 minuti
Porzioni 4 porzioni

Ingredienti

  • 500 ml latte di mandorle
  • 50 g maizena
  • 60 g zucchero semolato
  • 1 cucchiaino vaniglia estratto
  • q.b. pistacchi tostati e tagliati grossolanamente
  • q.b. miele

Istruzioni

  1. Porta a bollore il latte di mandorle con lo zucchero.

  2. In una ciotolina, versa l'amido di mais (la maizena) e un paio di cucchiai di latte di mandorla. Mescola bene, fino ad ottenere una pastella liscia, senza grumi.

  3. Versa il latte caldo sulla maizena e riversa nel pentolino. Cuoci per 15 minuti fino a ispessimento (un po' come la crema pasticcera).

  4. Versa il biancomangiare nei bicchieri e lascia raffreddare a temperatura ambiente.

  5. Conserva in frigo fino al momento di servirli.

  6. Prima di servirli, scalda un paio di cucchiai di miele e versali nei bicchieri. Decora con la granella di pistacchi e servi.

HAI PROVATO QUESTA RICETTA?

Mi farebbe piacere sapere cosa ne pensi! Lascia un commento qui sotto e condividi una foto su Instagram con l’hashtag #mentecontorta_bl